Troppe leggi elettorali in poco tempo: poco utile, anzi pericoloso

La volubilità italiana in materia elettorale è un sintomo palese e preoccupante di disordine e di persistente mancanza di riallineamento partitico

Diceva Montesquieu nell’Ésprit des lois che per la democrazia la legge per l’elezione degli organi rappresentativi è importante come quella di successione per la monarchia. Una cattiva legge non soltanto delegittima l’ordinamento, ma rischia di apportare difficoltà e disordine pericolosi per la stabilità sistemica

di FULCO LANCHESTER

fonte: repubblica.it/